Scuola Secondaria di Primo Grado

medie

La monumentalità della Certosa di Calci impressiona particolarmente i ragazzi delle scuole medie, che spesso si chiedono chi potesse abitare questo grande e complesso edificio: forse un regnante? un grande signore?

L’offerta a loro dedicata è articolata e ricca, per soddisfare esigenze e gusti differenti: percorsi ludici e leggeri o attività più elaborate in linea con i programmi scolastici, ma altrettanto coinvolgenti e divertenti.

VB piccolo Se hai poco tempo a disposizione e vuoi semplicemente visitare la Certosa, la visita base Un salto in Certosa è quello che cerchi, della durata di un’ora.

VB+blu piccolo Se invece desideri una visita semplice ma più approfondita, ti consigliamo la nostra visita base plus, La Certosa svelata, di un’ora e mezza o due ore a seconda delle esigenze (puoi scegliere quali ambienti aggiungere alla visita base a seconda dell’approfondimento desiderato).

VA piccolo Se desideri visitare la Certosa con la tua classe in maniera insolita e coinvolgente, ti consigliamo la visita animata Vita in Certosa al tempo dei monaci, della durata di un’ora e mezza, mentre se vuoi far vivere ai ragazzi l’esperienza di una ricerca storica sul campo La storia tra le carte è il percorso ideale, della durata di due ore; se invece vorresti fare un’esperienza simile arricchita da una sorta di gioco di ruolo con caccia al tesoro, ti suggeriamo Medioevo nascosto, della durata di un’ora e mezza (con incontro introduttivo in classe). Da quest’anno trovi anche alcune novità: L’arte del legno in Certosa, Il suono del silenzio – con il supporto della nuova app MusAR – e A tavola coi Certosini, una visita stagionale che ti permette di usufruire di una semplice merenda presso il vicino agriturismo Terra e Aroma.

È possibile inoltre scegliere una visita con laboratorio, della durata di due ore, per chi desidera un approfondimento a tema a scelta tra bibbia di Calci e biblioteca storica (Biblia Scripta o L’officina del libro), farmacia (Monaci spezieri), cappelle con pavimenti intarsiati (Geometrie certosine o La matematica sotto i piedi), oppure pittura (L’officina del colore).

Da quest’anno abbiamo pensato anche a quelle classi che hanno già visitato la Certosa in altre occasioni e desiderano cimentarsi in un’attività laboratoriale più articolata a partire dall’approfondimento di uno degli ambienti del monastero. In questo caso è possibile scegliere tra i seguenti laboratori plus: Monaci spezieri, La matematica sotto i piedi, Biblia scripta, L’officina del libro, L’officina del colore.

Alcuni percorsi sono corredati da materiale didattico scaricabile direttamente alla seguente pagina: puoi acquistare i quaderni didattici per approfondimenti successivi all’attività svolta in Certosa. Verifica nel dettaglio dei percorsi quali offrono questa possibilità.
N.B. Il quaderno Vita in Certosa al tempo dei monaci è un utile punto di partenza per approfondimenti sulla Certosa e la vita monastica, potresti decidere di acquistarlo anche se hai scelto uno qualunque degli altri percorsi.

Se desideri poter consultare tutti i percorsi in formato stampabile puoi cliccare qui.

Per ulteriori informazioni puoi invece visitare le sezioni sull’Offerta didattica 2018-2019, sulla descrizione della Certosa, sulle Informazioni pratiche e la pagina di FAQ-Domande frequenti.

Ti consigliamo di visitare anche la sezione Promozioni 2018-2019, ci sono interessanti occasioni per te e la tua classe!

Come sempre siamo a disposizione per concordare soluzioni personalizzate o discutere esigenze particolari, non esitare a contattarci!

VB piccolo Un salto in Certosa

Un salto in certosa

Obiettivo
Pensato per chi ha poco tempo a disposizione, il percorso offre la possibilità di visitare gli ambienti principali del monastero in tempi contenuti.

Descrizione
La visita della Certosa si svolge tra soste e racconti, alla scoperta di segreti e curiosità del monumento e dei suoi antichi abitanti: chi erano i Certosini? come vivevano in questo enorme monastero? cosa raffigurano le diverse scene dipinte sulle pareti? Un viaggio realmente indimenticabile!

Durata
1 ora

Costi
4 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

VB+blu piccolo La Certosa svelata

Cappelle

Obiettivo
Una visita didattica approfondita che consente di includere la maggior parte degli ambienti della Certosa, alcuni per lo più sconosciuti ai visitatori abituali.

Descrizione
La Certosa viene svelata progressivamente attraversando i diversi ambienti in cui vivevano i monaci: chi erano i Certosini? come mai è così grande la loro casa? e chi abitava in questo appartamento così sontuoso?
Un’occasione per non lasciarsi sfuggire alcun segreto del mondo certosino e del monumento calcesano.
N.B. Rispetto alla visita base sono inclusi ulteriori ambienti che è possibile scegliere in fase di prenotazione in base all’approfondimento desiderato: farmacia, biblioteca e archivio, cappelle abitualmente chiuse al pubblico, sacrestia con la Bibbia di Calci, foresteria granducale, foresteria nobile, sala e cappella dell’appartamento del priore.

Durata
1 ora e mezza – 2 ore

Costi
5 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

VA piccolo La vita in Certosa al tempo dei monaci

Obiettivo

La vita in certosa al tempo dei monaci

Il percorso propone un’inconsueta visita della Certosa, che mira a stimolare la curiosità dei ragazzi sulla vita dei monaci attraverso il gioco, l’osservazione e la ricerca.

Descrizione
Seguendo le tracce dei monaci certosini, anzi vestendone i panni, la classe è condotta nei diversi ambienti della Certosa, scoprendo gradualmente bizzarri e singolari aspetti della loro quotidianità: da un lato i padri, monaci totalmente dediti alla preghiera, e dall’altro i conversi, fratelli addetti ai lavori più pesanti. Attraverso uno stimolante e divertente gioco a squadre, i ragazzi vengono totalmente coinvolti e affascinati dalle peculiarità della vita certosina e dalla suggestione dei luoghi in cui vivevano.

Durata
1 ora e mezza

Costi
5 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

Materiale didattico
A corredo del percorso è possibile acquistare (al costo di 3 euro per l’intera classe) il quaderno didattico Vita in Certosa al tempo dei monaci, scaricabile direttamente dall’apposita pagina. Il quaderno contiene sintetici appunti sulla storia della Certosa e la vita dei monaci certosini, utile come promemoria per eventuali rielaborazioni in classe.
Potresti decidere di acquistarlo anche se hai scelto uno qualunque degli altri percorsi: è un utile punto di partenza per approfondimenti sulla Certosa e la vita monastica.

VA piccolo La storia tra le carte

Obiettivo

storia carte

Attraverso la visita dell’archivio storico della Certosa di Calci, si offre ai ragazzi la possibilità di toccare con mano il percorso della ricerca storica, a partire dal fondamentale concetto di fonte, avvicinandosi in maniera semplice ma concreta alle testimonianze documentarie e imparando a interpretarne le specifiche peculiarità, trovandone infine un immediato riscontro nella realtà del monastero certosino.

Descrizione
La visita ha inizio proprio dall’archivio storico, dove i ragazzi prendono confidenza con il concetto di archivio, entrando in contatto con alcune tipologie di documenti storici, differenti per forma e caratteristiche materiali. Divisa in gruppi, la classe ha la possibilità di consultare direttamente (o tramite riproduzione) alcuni di questi documenti, apprendendo così, mediante opportuna guida e l’uso di un quaderno operativo, alcune notizie chiave per la vita del monumento calcesano (fondazione, trasformazione e decorazione, entrate e uscite di vario genere).
I ragazzi sono a questo punto condotti attraverso gli ambienti principali del monastero, muniti di un’apposita cartina corredata dalle notizie che hanno raccolto durante la ricerca da storici, riscontrandole direttamente sul campo e condividendole con i compagni.  Al termine della visita avranno sperimentato personalmente metodo e prassi del mestiere dello storico e avranno ricostruito per iscritto le tappe fondamentali della storia del monumento: una vera impresa di cui non potranno che essere fieri!

Durata
2 ore

Costi
5 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

VA piccolo Medioevo nascosto

Obiettivo

stemma gambacorti

Il percorso è pensato per i ragazzi della prima classe della scuola secondaria di primo grado che affrontano lo studio del medioevo e sperimentano un nuovo approccio alla storia dopo la scuola primaria attraverso l’impiego delle fonti. La scarsità di elementi medioevali ancora visibili in Certosa, compensata dalla ricchezza della documentazione esistente, consente ai ragazzi di realizzare una vera e propria ricerca, a metà strada tra la caccia al tesoro e il gioco di ruolo, facendo affidamento sulle loro capacità di osservazione, comprensione e deduzione.

Descrizione
Un primo incontro introduttivo in classe permette ai ragazzi di avvicinarsi al mondo del basso medioevo attraverso il commento di immagini interattive e la visione di brevi filmati, con particolare riguardo all’ambiente monastico e ai suoi rapporti con il mondo secolare, fino ad arrivare al caso particolare della Certosa di Calci. Al termine dell’incontro i ragazzi vengono equipaggiati con apposite carte-personaggio che assegnano a ciascuno ruoli speciali, indispensabili per la visita successiva.
La visita della Certosa avviene dunque con l’aiuto di una piantina del monastero parlante e la partecipazione di tutti i ragazzi che, grazie al preventivo equipaggiamento, lungo il percorso vestono i panni di personaggi illustri ed esperti in grado di individuare dettagli epigrafici, araldici, architettonici e iconografici, vere e proprie tracce che conducono alla ricostruzione della storia della fondazione ed edificazione della Certosa di Calci.

Durata
2 incontri di 1 ora e mezza (il primo in aula)

Costi
9 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

VA piccolo Il suono del silenzio

Obiettivo

adoremus

La visita focalizza l’attenzione delle classi sul ruolo del silenzio nella vita di tutti i giorni, utilizzando l’esempio certosino come spunto di riflessione, e approfondisce il ruolo che la musica e il canto avevano nella vita dei monaci.

Descrizione
L’elemento della vita dei monaci certosini che più stupisce i ragazzi è l’assoluto silenzio nel quale trascorrevano le loro giornate, da eremiti riuniti in comunità. Ma a ben sentire, il silenzio dei monaci era accompagnato da numerosi suoni: delle campane, della fontana del chiostro, dei canti gregoriani e armonie celesti. 
Percorriamo gli ambienti della Certosa guidati da suoni e silenzi certosini, alla scoperta della musica tramite gli antichi codici e le immagini nascoste tra le mura e gli spazi abitati un tempo dai monaci.

Durata
1 ora e mezza

Costi
5 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

* Ringraziamo Orti sonori, alla cui collaborazione dobbiamo la prima elaborazione di un percorso sulla musica certosina realizzato per le famiglie nella primavera del 2016.
Ringraziamo inoltre Stefania Gitto (CeDoMus Toscana) e il team che ha realizzato la app MusAR impiegata durante la visita. Consigliamo agli insegnanti di scaricarla gratuitamente dal Play Store o dall’App Store o tramite il sito della app prima della visita e ricordiamo che non è consentito ai ragazzi l’uso di smartphone e tablet durante la visita.

VA piccolo L’arte del legno in Certosa

Obiettivo

Approfondendo il particolare aspetto della produzione lignea certosina, aiutiamo i bambini a riflettere sulla produzione artigianale e sullo stile di vita dei monaci certosini. 

Descrizione
Un divertente gioco a squadre ci accompagna nei principali ambienti della Certosa, alla scoperta di arredi e mobili in legno realizzati da artisti e artigiani nel corso dei secoli. Impariamo insieme la loro funzione, il tipo di legno di cui sono fatti e la tecnica con cui sono stati realizzati sfidandoci in una gara di osservazione, ascolto e riflessione!

Durata
1 ora e mezza

Costi
5 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

VA piccolo A tavola coi Certosini
attivo nei soli mesi di ottobre-novembre-dicembre

Obiettivo

Foto di Stefano Puzzuoli

Il focus sul tipo di alimentazione seguita dai monaci consente un primo approccio di educazione alimentare, facendo scoprire ai ragazzi aspetti della nutrizione naturale e vegetariana dei certosini che non mancheranno di stupire per la semplicità degli ingredienti utilizzati e la singolarità di ricette stravaganti e curiose.

Descrizione
Un indizio ritrovato per caso all’inizio della nostra visita ci informa che in Certosa fervono i preparativi per un ospite speciale atteso per la domenica: quale sarà il menu del banchetto? Divisi in squadre i bambini ricostruiscono l’intero menu attraverso alcune tracce, scoprendo lungo il percorso le abitudini certosine legate all’alimentazione e non solo. Cosa avviene durante il pranzo dei monaci? Quale sarà il piatto principale? Chi servirà a tavola? 
La squadra che saprà dare il maggior numero di risposte esatte si aggiudicherà il premio: iniziare per prima la gustosa merenda presso l’agriturismo Terra e Aroma, dove si sposta l’intera classe a fine visita!

Durata
1 ora e mezza – 2 ore (a seconda dei tempi di intrattenimento presso l’agriturismo)

Costi
4 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)
+ 2 euro ad alunno per la merenda

Monaci spezieri*

farmacia

Obiettivo
Il percorso offre la possibilità ai ragazzi di visitare un ulteriore ambiente della Certosa, la farmacia, introducendoli a un particolare aspetto della vita certosina: la produzione farmaceutica artigianale.

Descrizione
L’itinerario attraversa i principali ambienti del monastero, focalizzando tuttavia l’attenzione sul particolare ruolo del monaco speziale, a cui sono indirizzate le richieste di aiuto di poveri monaci malati che troviamo lungo il percorso. L’ultimo ambiente ad essere visitato è l’antica farmacia con l’originale arredo settecentesco, dove vengono illustrate le principali fasi della produzione farmaceutica.
Durante l’attività laboratoriale i piccoli monaci spezieri sono chiamati a individuare le piante officinali più adatte alla cura dei disturbi dei monaci malati, utilizzando i loro sensi e i consigli dell’Erbario di Padre Camillo, che consente loro di confezionare un infuso con il giusto mix di erbe.

Durata
2 ore

Costi
7 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

Materiale didattico
A corredo del percorso è possibile acquistare (al costo di 3 euro per l’intera classe) l’Erbario di Padre Camillo, scaricabile direttamente dall’apposita pagina. L’erbario, copia dell’esemplare consultato dalla classe durante il laboratorio, contiene un’introduzione storica sulla farmacia della Certosa e una selezione di schede di piante officinali utilizzate dai monaci certosini.

*In collaborazione con la Parafarmacia Dottoressa Maggi Careddu di Pisa.

Integrazione Museo di Storia Naturale

* Integrazione a cura del personale del Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa

Il percorso può essere integrato con una Escursione guidata nei dintorni della Certosa alla scoperta della fauna e della flora del Monte Pisano, con svolgimento di un gioco a squadre.

Geometrie certosine

Obiettivo
L’itinerario tematico consente di focalizzare l’attenzione in una direzione piuttosto insolita: sotto i nostri piedi! L’osservazione di alcuni dei pavimenti della Certosa consente di riflettere non solo sulla perizia tecnica dei maestri marmorari che li hanno realizzati, ma anche sull’inaspettato ruolo di matematica e geometria nella nostra quotidianità.

Descrizione
Il percorso conduce i ragazzi attraverso i principali ambienti del monastero seguendo le tracce della vita dei monaci. L’attenzione è in particolare concentrata su alcuni pavimenti: realizzati con la tecnica della tarsia marmorea, riproducono affascinanti e illusionistici disegni geometrici tridimensionali, che da sempre catturano l’attenzione di bambini e ragazzi.
Ci divertiamo dunque a giocare con le diverse composizioni geometriche a partire dalle figure di base: triangoli, quadrati, trapezi, rombi. Durante il laboratorio i ragazzi sono invitati a liberare la propria fantasia assemblando e ricomponendo a propria discrezione nuove personalissime immagini utilizzando le forme geometriche osservate riprodotte in cartoncino: pronti a stupirvi?

Durata
2 ore

Costi
7 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

Materiale didattico
A corredo del percorso è possibile acquistare (al costo di 3 euro per l’intera classe) il quaderno didattico Geometrie certosine, scaricabile direttamente dall’apposita pagina. Il quaderno contiene un approfondimento tematico con corredo fotografico dei pavimenti certosini e relativo rilievo geometrico. Si ringraziano per la consulenza scientifica Ornella Sebellin e Rosellina Bausani.

La matematica sotto i piedi*

Obiettivo
Un’ulteriore occasione di focalizzare l’attenzione dei bambini in una direzione piuttosto insolita: sotto i nostri piedi! Il laboratorio si prefigge lo scopo di incoraggiare una lettura matematica delle tarsie marmoree dei pavimenti della Certosa attraverso una semplice ed efficace esperienza pratica e manuale.

Descrizione
Dopo l’abituale osservazione degli ambienti principali del complesso monumentale, la visita si focalizza sulle cappelle monastiche. L’osservazione dei pavimenti certosini diventa l’occasione per ritrovare regole e comporre figure geometriche. Con lo speciale ausilio di una scatola degli specchi, approfondiamo i concetti di tassellazione e di asse di simmetria e ci concentriamo in particolare sul pavimento di una delle cappelle abitualmente chiuse al pubblico, costruito attorno alla figura dell’ottagono.
Scopriamo come è possibile giocare con la geometria servendoci di un semplice foglio di carta e lasciamo che i ragazzi sperimentino con la pratica quanto approfondito, piegando, ritagliando e costruendo, avvalendosi personalmente di una piccola scatola degli specchi messa a loro disposizione.
Al termine dell’esperimento ogni ragazzo potrà portare con sé il materiale ritagliato per ulteriori rielaborazioni in classe.

Durata
2 ore

Costi
7 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

Materiale didattico
A corredo del percorso è possibile acquistare (al costo di 3 euro per l’intera classe) il quaderno didattico Geometrie certosine, scaricabile direttamente dall’apposita pagina. Il quaderno contiene un approfondimento tematico con corredo fotografico dei pavimenti certosini e relativo rilievo geometrico. Si ringraziano per la consulenza scientifica Ornella Sebellin e Rosellina Bausani.

*In collaborazione con il Laboratorio Franco Conti della Provincia. Si ringraziano per la consulenza scientifica Ornella Sebellin e Rosellina Bausani.

Biblia scripta

Obiettivo
L’itinerario offre la possibilità ai ragazzi di visitare due ambienti della Certosa solitamente chiusi al pubblico: la sacrestia con la monumentale Bibbia di Calci, codice miniato del XII secolo, e, a richiesta, la biblioteca storica. Lo scopo è avvicinare la classe alla conoscenza e comprensione della storia del libro antico manoscritto e a stampa e dei procedimenti connessi alla sua fabbricazione, scoprendo inoltre il fondamentale ruolo ricoperto dalla biblioteca in una così particolare realtà monastica.

Descrizione
Filo conduttore del percorso è l’attività intellettuale dei monaci certosini, che ci conduce lungo gli abituali ambienti del monastero fino alla sacrestia, dove è possibile ammirare la Bibbia di Calci in pergamena con le brillanti e immaginifiche miniature. Si può scegliere di concludere la visita nei suggestivi locali della biblioteca storica con il suo affascinante arredo originale e il corredo di incunaboli, cinquecentine e prodotti della tipografia sei e settecentesca, che ci consentono di comprendere a grandi linee il lavoro di un’antica tipografia.
L’attività laboratoriale fa vestire ai ragazzi i panni del maestro miniatore, cimentandosi nella creazione di un’iniziale a loro scelta filigranata, figurata o abitata e nella sua coloritura con matite acquarellabili (se si sceglie di tralasciare la visita della biblioteca, è possibile approfondire il laboratorio come maestro copista con l’uso di penne d’altri tempi).

Durata
2 ore

Costi
7 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

Materiale didattico
A corredo del percorso è possibile acquistare (al costo di 3 euro per l’intera classe) il quaderno didattico Dal codice al libro: i Certosini e la lettura, scaricabile direttamente dall’apposita pagina. Il quaderno contiene un approfondimento tematico sulla biblioteca della Certosa e sulla stampa a caratteri mobili con immagini esplicative e un semplice tutorial di rilegatura, con le indicazioni per riprodurre in classe il quaderno realizzato durante il percorso L’Officina del libro.

L’officina del libro

Obiettivo
L’attività laboratoriale offre la possibilità ai ragazzi di sperimentare in prima persona un’attività artigianale semplice e affascinante realizzando con le proprie mani un manufatto da portare a casa e utilizzare con soddisfazione.

Descrizione
Filo conduttore del percorso è l’attività intellettuale dei monaci certosini, che ci conduce lungo gli abituali ambienti del monastero fino alla sacrestia, dove è possibile ammirare la Bibbia di Calci in pergamena con le brillanti e immaginifiche miniature. La visita si conclude nei suggestivi locali della biblioteca storica con il suo affascinante arredo originale e il corredo di incunaboli, cinquecentine e prodotti della tipografia sei e settecentesca, che ci consentono di comprendere a grandi linee il lavoro di un’antica tipografia.
L’attività laboratoriale consente ai ragazzi di vestire i panni del mastro libraio e armati di carta, ago e filo confezionano il proprio quaderno certosino tutto da scrivere e decorare, tra stupore e soddisfazione.
Al termine non mancheranno alcune coinvolgenti prove di stampa.

Durata
2 ore

Costi
7 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

Materiale didattico
A corredo del percorso è possibile acquistare (al costo di 3 euro per l’intera classe) il quaderno didattico Dal codice al libro: i Certosini e la lettura, scaricabile direttamente dall’apposita pagina. Il quaderno contiene un approfondimento tematico sulla biblioteca della Certosa e sulla stampa a caratteri mobili con immagini esplicative e un semplice tutorial di rilegatura, con le indicazioni per riprodurre in classe il quaderno realizzato durante il laboratorio.

VT piccolo L’officina del colore

Obiettivo
Obiettivo della visita è avvicinare i ragazzi al complesso della Certosa dal punto di vista artistico, stimolandone lo spirito di osservazione e concentrando la loro attenzione su alcuni particolari visivi delle imponenti pitture parietali.

Descrizione
Visitiamo gli ambienti della Certosa ponendo attenzione non solo alla vita che vi hanno svolto i monaci durante i 600 anni di permanenza, ma soprattutto osservando la complessità dell’apparato decorativo pittorico che i priori hanno avuto cura di mettere in atto nel corso dei secoli rivolgendosi ad artisti di fama: dagli affreschi barocchi della chiesa alle illusioni prospettiche di alcune cappelle.
Una volta in aula didattica ci mettiamo nei panni del pittore di età barocca sperimentando le tecniche di un tempo: dal trasferimento del disegno su mattonella con lo spolvero, alla creazione dei colori a partire dai pigmenti, alla stesura del colore sull’intonaco asciutto. Al termine dell’attività ogni alunno avrà realizzato il proprio dipinto a secco su mattonella.

Durata
2 ore

Costi
8 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

Monaci spezieri

N.B. Il laboratorio è consigliato per quelle classi che hanno già visitato la Certosa in altra occasione.

Obiettivo
Il laboratorio offre la possibilità ai ragazzi di concentrare la propria attenzione su un particolare aspetto della vita certosina: la produzione farmaceutica artigianale.

Descrizione
Tralasciando la visita del monastero, i ragazzi vengono preliminarmente condotti nell’antica farmacia con l’originale arredo settecentesco, dove vengono illustrate le principali fasi della produzione farmaceutica. Alcune richieste di aiuto di monaci che accusano malanni di vario tipo ci consentono di introdurre l’attività laboratoriale: i piccoli monaci spezieri sono chiamati a individuare le piante officinali più adatte alla cura dei disturbi dei poveri malati, utilizzando i loro sensi e i consigli dell’Erbario di Padre Camillo, che consente loro di confezionare un infuso con il giusto mix di erbe.

Durata
1 ora e mezza

Costi
6 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

Materiale didattico
A corredo del percorso è possibile acquistare (al costo di 3 euro per l’intera classe) l’Erbario di Padre Camillo, scaricabile direttamente dall’apposita pagina. L’erbario, copia dell’esemplare consultato dalla classe durante il laboratorio, contiene un’introduzione storica sulla farmacia della Certosa e una selezione di schede di piante officinali utilizzate dai monaci certosini.

La matematica sotto i piedi

In collaborazione con il Laboratorio Franco Conti della Provincia. Si ringraziano per la consulenza scientifica Ornella Sebellin e Rosellina Bausani.
N.B. Il laboratorio è consigliato per quelle classi che hanno già visitato la Certosa in altra occasione.

Obiettivo
Il laboratorio si prefigge lo scopo di incoraggiare una lettura matematica delle tarsie marmoree dei pavimenti della Certosa attraverso una semplice ed efficace esperienza pratica e manuale.

Descrizione
Tralasciando la visita del monastero, il laboratorio ha inizio con l’osservazione dei pavimenti certosini, un’ottima occasione per ritrovare regole e comporre figure geometriche. L’ausilio di una scatola degli specchi ci permette di approfondire il concetto di tassellazione e di asse di simmetria osservando in particolare il pavimento di una delle cappelle abitualmente chiuse al pubblico, costruito attorno alla figura dell’ottagono.
Scopriamo come è possibile giocare con la geometria servendoci di un semplice foglio di carta e sperimentiamo in prima persona la scoperta del modulo minimo e le sue possibili trasformazioni. Al termine dell’esperimento ogni alunno porterà con sé il kit realizzato che potrà essere riutilizzato in classe per eventuali approfondimenti.

Durata
1 ora e mezza

Costi
6 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

Materiale didattico
A corredo del laboratorio è possibile acquistare (al costo di 3 euro per l’intera classe) il quaderno didattico Geometrie certosine, scaricabile direttamente dall’apposita pagina. Il quaderno contiene un approfondimento tematico con corredo fotografico dei pavimenti certosini e relativo rilievo geometrico. Contiene inoltre i disegni delle figure dei pavimenti a grandezza naturale per eventuali approfondimenti successivi. Si ringraziano per la consulenza scientifica Ornella Sebellin e Rosellina Bausani.

Biblia Scripta

N.B. Il laboratorio è consigliato per quelle classi che hanno già visitato la Certosa in altra occasione.

Obiettivo
Il laboratorio si propone come approfondimento tematico intorno al mondo del libro manoscritto a partire dalla visione diretta della Bibbia di Calci, codice miniato del XII secolo.

Descrizione
L’attività laboratoriale è preceduta dalla visita della sacrestia dove è possibile ammirare la Bibbia di Calci in pergamena con le brillanti e immaginifiche miniature. A richiesta si può includere la visita della biblioteca storica con il corredo di incunaboli, cinquecentine e prodotti della tipografia sei e settecentesca, che ci consentono di comprendere a grandi linee il lavoro di un’antica tipografia.
A seguire i ragazzi indossano i panni del maestro miniatore e del maestro copista, sperimentando in prima persona la scrittura a mano libera con penne d’altri tempi e la decorazione di un’iniziale a loro scelta filigranata, figurata o abitata, colorandola con matite acquarellabili.  

Durata
1 ora e mezza

Costi
6 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

L’officina del libro

N.B. Il laboratorio è consigliato per quelle classi che hanno già visitato la Certosa in altra occasione.

Obiettivo
L’attività laboratoriale offre la possibilità ai ragazzi di sperimentare in prima persona un’attività artigianale semplice e affascinante realizzando con le proprie mani un manufatto da portare a casa e utilizzare con soddisfazione.

Descrizione
Il laboratorio è preceduto dalla visita della biblioteca storica con l’affascinante arredo settecentesco e il corredo di incunaboli, cinquecentine e prodotti della tipografia sei e settecentesca, che ci consentono di comprendere a grandi linee il lavoro di un’antica tipografia.
Una volta in aula didattica i ragazzi vestono i panni del mastro libraio e armati di carta, ago e filo confezionano il proprio quaderno certosino tutto da scrivere e decorare, tra stupore e soddisfazione.
Al termine non mancheranno alcune coinvolgenti prove di stampa.

Durata
1 ora e mezza

Costi
6 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)

Materiale didattico
A corredo del percorso è possibile acquistare (al costo di 3 euro per l’intera classe) il quaderno didattico Dal codice al libro: i Certosini e la lettura, scaricabile direttamente dall’apposita pagina. Il quaderno contiene un approfondimento tematico sulla biblioteca della Certosa e sulla stampa a caratteri mobili con immagini esplicative e un semplice tutorial di rilegatura, con le indicazioni per riprodurre in classe il quaderno realizzato durante il laboratorio.

L’officina del colore

N.B. Il laboratorio è consigliato per quelle classi che hanno già visitato la Certosa in altra occasione.

Obiettivo
Il laboratorio di tipo manuale consente ai ragazzi di mettersi alla prova sperimentando la propria attitudine al pennello, comprendendo in prima persona la complessità della professione del pittore immergendosi nel mondo della sua bottega.

Descrizione
Dopo aver osservato alcuni dei numerosi dipinti che decorano pareti e soffitti della Certosa, tralasciando il resto del monastero, è il momento di mettersi all’opera partendo dalle basi del mestiere: quali colori aveva a disposizione un tempo il pittore e quali possibilità di impiego? Quali erano i suoi strumenti? Ci cimentiamo nel trasferimento del disegno su mattonella con lo spolvero, nella creazione dei colori dai pigmenti e concludiamo con la stesura del colore sull’intonaco asciutto.
Al termine dell’attività ogni alunno avrà realizzato il proprio dipinto a secco su mattonella.

Durata
1 ora e mezza

Costi
7 euro ad alunno + 2 o 7 euro a fattura (2 euro per fattura intestata a insegnante o genitore, 7 euro per fattura elettronica intestata alla scuola)